Questo sito non utilizza cookie persistenti e raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie. Per saperne di più leggi la Privacy policy.

AwnOrdine Architetti - Pianificatori, paesaggisti, conservatori della provincia di Ravenna

 AGGIORNAMENTO E SVILUPPO PROFESSIONALE CONTINUO

 

> Piano dell'Offerta Formativa|POF 2015

 
 
CERTIFICAZIONE DEL PERCORSO FORMATIVO PER L'ANNO 2014

La piattaforma iM@teria del Consiglio nazionale Architetti P.P.C. è il luogo di raccolta di tutta l'attività formativa certificata di ogni Iscritto. I dati presenti nella piattaforma vengono trasferiti direttamente all'interno dell'Albo Unico Nazionale (AUN).
Ogni iscritto all'Albo deve iscriversi alla piattaforma iM@teria, seguendo le indicazioni riportate nel manuale d'uso pubblicato sul sito dell'Ordine alla voce Aggiornamento e sviluppo professionale continuo| iM@teria.
Ad oggi la piattaforma non è abilitata ad accogliere tutte le attività autocertificabili in quanto alcune funzioni non sono ancora in uso. Per le attività formative validabili a posteriori così come riportato al punto 5.4 delle Linee Guida la piattaforma non è ancora abilitata all'autocertificazione. Non appena abilitata ne sarà data immediata informazione.
I cfp acquisiti con la partecipazione agli eventi organizzati dall'Ordine degli Architetti P.P.C. di Ravenna e registrati nel cartella personale dell'Iscritto presente sul portale ISI saranno trasferiti a carico dell'Ordine sulla piattaforma iM@teria non appena il sistema per il trasferimento sarà completamente abilitato.

AUTOCERTIFICAZIONE DEL PERCORSO FORMATIVO PER L'ANNO 2014
Come già comunicato, quanto stabilito al punto 5.8 delle Linee Guida 2014 è stato modificato.
Pertanto l'autocertificazione è necessaria  per le sole attività formative validabili a posteriori quali:
- corsi abilitanti relativi a sicurezza, VVFF, acustica, energetica (punto 5.3 bis)
- master universitari, assegni di ricerca, dottorato di ricerca e scuole di specializzazione, laurea specialistica conseguita da iscritti junior (punto 5.3)
- visite documentate a mostre di architettura (punto 5.5)
- monografie, articoli, saggi, pubblicazioni di progetti derivanti da attività professionale e/o concorsuale (punto 5.5)
- viaggi studio organizzati/promossi da Ordini o enti accreditati (punto 5.5)
- attività di volontariato di protezione civile in caso di calamità (punto 5.4) [tali attività si riferiscono ai Presidi degli architetti per la protezione civile]
- Formazione erogata dal Ministero ai propri dipendenti

Le attività che possono essere certificate sono quelle che si sono svolte nell'intero anno 2014 e nel periodo sperimentale compreso dal 1 luglio al 31 dicembre 2013 limitatamente ai corsi abilitanti.
Per autocertificare  tali attività l'iscritto assumendo piena responsabilità, provvede direttamente a registrare nella propria anagrafe formativa sulla piattaforma iM@teria i cfp ottenuti da tali attività formative.
Le autocertificazioni saranno validate dal Consiglio dell'Ordine, sempre attraverso la piattaforma.
Il termine fissato dalle Linee Guida per la certificazione formativa era fissato per il mese di febbraio. Considerato il non ancora completo funzionamento della piattaforma il termine si può considerare prorogato. Di tale proroga è stata richiesta conferma al CNAPPC. Si invitano comunque gli Iscritti a procedere all'autocertificazione con la massima sollecitudine.  

Procedura per l'autocertificazione
Per procedere all'inserimento dati l'iscritto dovrà accedere dal proprio profilo alla voce Le mie autocertificazioni per poi digitare Nuova istanza e compilare tutti i dati richiesti attenendosi scrupolosamente alle indicazioni e alle voci riportate.
E' necessario prestare la massima attenzione al campo Data di riferimento nel quale è necessario inserire il periodo in cui si è svolta l'attività affinché i cfp vengano attribuiti all'anno formativo al quale ci si riferisce.
L’iscritto si assume piena responsabilità della registrazione allegando un'autocertificazione che attesti la veridicità di quanto riportato nell'istanza.
Nel caso in cui una mostra non preveda il biglietto di ingresso l'iscritto dovrà autocertificare la visita ed allegare possibilmente la brochure illustrativa delle mostra stessa.

NOTA BENE
- NON vanno inseriti eventi formativi che non ricadono esplicitamente nelle attività sopra esplicitate come ad esempio: attività formative erogate da enti diversi da Ordini degli Architetti P.P.C., Consiglio nazionale Architetti P.P.C., Enti terzi accreditati; mostre d'arte, viaggi non organizzati, ecc.
La concessione del patrocinio da parte del CNAPPC o dell'Ordine territoriale non comporta il riconoscimento di cfp all'evento patrocinato.
Al fine del riconoscimento di cfp è necessario che l'evento sia stato accreditato dal Consiglio nazionale perché promosso dall'Ordine o perché promosso da ente Terzo accreditato, NON è possibile riconoscere cfp ad eventi organizzati da Enti terzi non accreditati
- NON vanno inserite le attività formative promosse e organizzate da altri Ordini degli Architetti PPC, Enti terzi accreditati, Consiglio nazionale degli Architetti PPC. I cfp attribuiti a tali corsi saranno caricati dagli Ordini o Enti organizzatori sulla piattaforma iM@teria e verranno automaticamente inseriti nel profilo personale dell'iscritto.
- NON vanno inserite le attività formative svolte all'estero in quanto è esclusiva competenza del CNAPPC validare i cfp ad esse attribuibili (punto 6.5.1). L'istanza di validazione va inviata alla Segreteria dell'Ordine compilando l'apposito modulo scaricabile dal sito dell'Ordine alla voce Aggiornamento e sviluppo professionale continuo |Normativa, regolamenti e modulistica 2014 ed allegando tutta la documentazione richiesta. In assenza di tale documentazione non sarà possibile procedere alla validazione e quindi l'istanza non sarà trasmessa al CNAPPC.
- La registrazione della frequenza agli eventi formativi ed i relativi cfp attribuiti è gestita esclusivamente dall'Ordine degli Architetti P.P.C. organizzatore dell'evento come riportato nella circolare 88/2014 del 16/01/2014 emanata dal Consiglio Nazionale Architetti P.P.C. (pubblicata sul sito dell'Ordine alla voce Aggiornamento e sviluppo professionale continuo | Normativa regolamenti modulistica 2014) o dall'Ente terzo accreditato.
- Come più volte comunicato alle visite al SAIE e al CERSAIE se non abbinate alla partecipazioni di eventi collaterali NON possono essere attribuiti cfp
- Biennale di Architettura di Venezia e mostra Renzo Piano Building Workshop di Padova
Il riconoscimento dei cfp attribuiti a tali mostre è pari a 2 cfp. La registrazione sulla piattaforma iM@teria permette l'inserimento di un solo cfp. Sarà compito dell'Ordine validare 2 cfp  al momento della verifica dell'istruttoria.
- L'aggiornamento e sviluppo professionale continuo è divenuto obbligatorio dal1 gennaio 2014. Sono riconoscibili cfp ai soli eventi organizzati dagli Ordini provinciali  e ai corsi abilitanti che si sono svolti nel periodo sperimentale compreso dal 1 luglio al 31 dicembre 2013. NON è pertanto possibile attribuire cfp ad eventi che si sono svolti in periodi precedenti.

ATTENZIONE
Tutti gli Iscritti che hanno già depositato istanza di riconoscimento cfp a posteriori al Consiglio dell'Ordine, SONO TENUTI obbligatoriamente ad eseguire la procedura di autocertificazione in quanto solo l'Iscritto è abilitato ad accedere alla propria anagrafe formativa.
Chi abbia consegnato alla segreteria documenti in forma cartacea (biglietti di ingresso, ecc) è invitato a ritirarli in quanto tali documenti sono indispensabile per la conclusione della procedura di autocertificazione.
Anche gli Iscritti alle cui istanze non è ancora stata data risposta SONO TENUTI a seguire la procedura di autocertificazione.
Dall'entrata in essere della piattaforma le istanze di riconoscimento cfp a posteriori verranno esaminate solo ed esclusivamente tramite la piattaforma.

PUBBLICI DIPENDENTI
Gli Iscritti dipendenti di pubbliche amministrazioni che debbano richiedere cfp secondo quanto disposto al punto 5.6 delle Linee Guida 2014 per eventi organizzati da pubbliche amministrazioni o da altri enti dalle stesse riconosciute devono presentare istanza al Consiglio dell'Ordine che dovrà seguire una particolare procedura di accreditamento. A tal fine è necessario compilare in tutte le sue parti il modulo predisposto scaricabile dal sito dell'Ordine (alla voce Aggiornamento e sviluppo professionale continuo | Normativa, regolamenti e modulistica 2014). In assenza di tale documentazione NON sarà possibile procedere con l'accreditamento.

ESONERI
Coloro che abbiano ricevuto dal Consiglio dell'Ordine l'esonero dall'obbligo formativo per l'anno 2014 sono tenuti a procedere con l'autocertificazione accedendo dal proprio profilo alla voce Le mie autocertificazioni per poi digitare Nuova istanza e compilare tutti i dati richiesti attenendosi scrupolosamente alle indicazioni e alle voci riportate.
E' necessario la documentazione ricevuta dalla Segreteria dell'Ordine con la quale si autorizzava l'esonero.
Sebbene il sistema erroneamente riconosca l'esonero per 20 cfp, l'esonero effettivo è di 16 cfp considerata l'obbligatorietà per tutti gli Iscritti all'Albo dei 4 cfp corrispondenti alle materie ordinistiche. 

RACCOMANDAZIONE
Si raccomanda agli Iscritti di leggere attentamente le comunicazioni inviate dall'Ordine e quanto riportato all'interno delle Linee Guida 2014 onde evitare un inutile dispendio di tempo da parte della Segreteria per fornire risposte a quesiti già ampiamente esplicitati. Se non per casi particolari la Segreteria non risponderà a tali quesiti rimandando a quanto già pubblicato.

 

 

AGGIORNAMENTO E SVILUPPO PROFESSIONALE CONTINUO | LINEE GUIDA 2015
(approvate dal CNAPPC il 26/11/82014 e con decorrenza 1 gennaio 2015)

Informativa (marzo 2015)

La piattaforma iM@teria del Consiglio nazionale Architetti P.P.C. è il luogo di raccolta di tutta l'attività formativa certificata di ogni Iscritto, nonché il luogo di raccolta di tutti gli eventi formativi (frontali e on line) promossi dal Consiglio nazionale, dagli Ordini degli Architetti P.P.C. di Italia e dagli Enti terzi accreditati.
La piattaforma è lo strumento attraverso il quale le segreterie degli Ordini accreditano gli eventi formativi, pongono quesiti al CNAPPC e gli Iscritti presentano al proprio Consiglio le istanze di esonero e di riconoscimento di cfp a posteriori, secondo quanto disposto dalle Linee Guida 2015.
pertanto ogni Iscritto all'Albo è tenuto all'iscrizione alla piattaforma.
Sulla piattaforma sono inseriti tutti gli eventi formativi accreditati erogati su tutto il territorio italiano in modalità frontale e a distanza, ai quali gli Iscritti possono partecipare.

Linee Guida 2015 (approvate dal CNAPPC il 26/11/82014 e con decorrenza 1 gennaio 2015)

NEO ISCRITTI (PUNTO 4)
Per i soggetti che si iscrivono ad un Ordine Territoriale per la prima volta (prima iscrizione all’Albo) l’obbligo formativo decorre dal 1° gennaio dell’anno successivo a quello dell’iscrizione, con facoltà dell’interessato di chiedere ed ottenere il riconoscimento di eventuali crediti formativi maturati nel periodo intercorrente fra la data di iscrizione all’albo e l’inizio dell’obbligo formativo.
Al fine di acquisire la corretta e dovuta conoscenza sulle materie ordinistiche si invitano i neo Iscritti a partecipare agli eventi a tali materie dedicate.

ESONERI
Tutti gli iscritti all’Albo, sia essi liberi professionisti che dipendenti, sia nel settore pubblico che privato, hanno l’obbligo di aggiornarsi.
Il punto 7 regola gli esoneri dall'obbligo formativo secondo il seguente dettato:
Il Consiglio dell’Ordine, su domanda motivata e documentata dell’interessato, può deliberare di esonerare, anche parzialmente, l’iscritto dallo svolgimento dell’attività formativa nei seguenti casi: a) maternità, riducendo l’obbligo formativo di – 20 cfp nel triennio sperimentale e – 30 cfp nel triennio ordinario, ivi compresi i 4 cfp obbligatori; b) malattia grave, infortunio, assenza dall’Italia, che determinino l’interruzione dell’attività professionale per almeno sei mesi continuativi; c) altri casi di documentato impedimento derivante da cause di forza maggiore e situazioni di eccezionalità. Per gli iscritti con almeno 20 anni di iscrizione all’albo la obbligatorietà formativa cessa al compimento del 70° anno di età.
L'istanza di esonero dovrà essere presentata al Consiglio dell'Ordine tramite la piattaforma.

Procedura per la richiesta di esonero
Per procedere alla richiesta di esonero l'Iscritto dovrà accedere dal proprio profilo alla voce Le mie autocertificazioni per poi digitare Nuova istanza e compilare tutti i dati richiesti attenendosi scrupolosamente alle indicazioni e alle voci riportate.
L’iscritto si assume piena responsabilità della registrazione allegando il modulo di istanza predisposto dall'Ordine (scaricabile dal sito alla voce Aggiornamento e sviluppo professionale continuo - modulistica 2015) completo della documentazione richiesta. In assenza della documentazione la richiesta verrà respinta

PUBBLICI DIPENDENTI (punto 5.5)
Gli Iscritti dipendenti di pubbliche amministrazioni che debbano richiedere cfp secondo quanto disposto al punto 5.5 delle Linee Guida 2015 per eventi organizzati da pubbliche amministrazioni o da altri enti dalle stesse riconosciute devono presentare istanza al Consiglio dell'Ordine che dovrà seguire una particolare procedura di accreditamento. A tal fine è necessario compilare in tutte le sue parti il modulo predisposto scaricabile dal sito dell'Ordine (alla voce Aggiornamento e sviluppo professionale continuo - normativa, regolamenti e modulistica 2015). In assenza di tale documentazione NON sarà possibile procedere con l'accreditamento.

REGISTRAZIONE DELLE ATTIVITÀ VALIDABILI A POSTERIORI (punto 6.7)
Gli iscritti provvedono direttamente nella propria anagrafe formativa, a registrare i cfp ottenuti per le seguenti attività/eventi formativi: - corsi abilitanti relativi a sicurezza, VVFF, acustica; - le attività di cui al punto 5.3; - le attività/ eventi formativi di cui al punto 5.4 lettere d), e), f.
Nonostante sulle Linee Guida non sia ancora stata variata la voce è possibile inserire anche le attività di cui al punto 5.3 g). Per attività di volontariato di protezione civile in caso di calamità, al momento si intendono solo ed esclusivamente quelle attività riferite al protocollo sottoscritto congiuntamente dal CNAPPC con il Dipartimento Nazionale della Protezione Civile in data 31 marzo 2004 ed al successivo Protocollo d’intesa del 12 maggio 2010.

Procedura per l'autocertificazione
Per procedere all'inserimento dati l'Iscritto dovrà accedere dal proprio profilo alla voce Le mie autocertificazioni per poi digitare Nuova istanza e compilare tutti i dati richiesti attenendosi scrupolosamente alle indicazioni e alle voci riportate.
L’iscritto si assume piena responsabilità della registrazione allegando un'autocertificazione che attesti la veridicità di quanto riportato nell'istanza.
Nonostante sulle Linee Guida non sia ancora stata variata la voce è possibile inserire anche le attività di cui al punto 5.3 g). Per attività di volontariato di protezione civile in caso di calamità, al momento si intendono solo ed esclusivamente quelle riferite al protocollo sottoscritto congiuntamente dal CNAPPC con il Dipartimento Nazionale della Protezione Civile in data 31 marzo 2004 ed al successivo Protocollo d’intesa del 12 maggio 2010.
Nel caso in cui una mostra che non preveda biglietto di ingresso l'iscritto dovrà allegare autocertificazione.
Le istanze saranno validate dal Consiglio dell'Ordine, sempre attraverso la piattaforma.

RACCOMANDAZIONE
Si raccomanda agli Iscritti di leggere attentamente le comunicazioni inviate dall'Ordine e quando riportato all'interno delle Linee Guida onde evitare un inutile dispendio di tempo da parte della Segreteria per fornire risposte a quesiti già ampiamente esplicitati.
Se non per casi particolari La Segreteria non risponderà a tali quesiti rimandando a quanto già pubblicato

 
LINEE GUIDA 2015| Informativa gennaio 2015

Si trasmettono le Linee Guida 2015, complete di allegati, così come trasmesse con circolare del CNAPPC del 13/01/2015 prot. 0000338.

Di seguito si riportano le maggiori novità introdotte dal nuovo testo
# Punto 4 CREDITO FORMATIVO PROFESSIONALE
La misura base dell'attività di aggiornamento e sviluppo professionale continuo è il cfp, pari ad una ora (1 cfp = 1 ora) di formazione se non diversamente specificato
a) nel triennio sperimentale il numero minimo di cfp da raggiungere ogni anno è pari a 10
# Punto 5 CRITERI PER L'ATTRIBUZIONE ED IL RICONOSCIMENTO DEI CREDITI FORMATIVI
5.4.d) vengono introdotte mostre e fiere tra le attività particolari riconosciute formative se inerenti le aree tematiche riportate al punto 3
# Punto 6 PROCEDURE DI AUTORIZZAZIONE DEGLI EVENTI FORMATIVI
6.7
È esplicitato il dovere di ogni singolo Iscritto a provvedere direttamente nella propria anagrafe formativa (piattaforma iM@teria del CNAPPC) a registrare i cfp ottenuti per le attività specificate nel punto stesso
# Punto 7 ESONERI
Gli esoneri sono ammessi solo per i casi esplicitamente elencati nell'articolo.
È stata eliminata la possibilità di richiedere l'esonero dalla formazione, mediante autocertificazione, per le motivazioni sotto elencate (come riportato nelle precedenti Linee Guida)
"Al tal fine gli aventi titolo devono presentare all’Ordine, per l’attività di verifica di competenza del medesimo, una dichiarazione nella quale l’iscritto, sotto la propria personale responsabilità, sostenga di:
· non essere in possesso di partita IVA, personale o societaria, ne soggetto al relativo obbligo in relazione ad attività rientranti nell’oggetto della professione;
· non essere iscritto alla Cassa Nazionale di Previdenza e Assistenza, ne soggetto al relativo obbligo;
· non esercitare l’attività professionale neanche occasionalmente e in qualsiasi forma.

Si evidenzia inoltre:
- che ad oggi non è ancora pervenuta a questa Segreteria nessuna comunicazione riguardo quanto riportato nelle precedenti Linee Guida al punto 5.8, e più precisamente:
"Entro il mese di febbraio di ogni anno ciascun iscritto compila, in forma cartacea o telematica online, un formulario rilasciato dall’Ordine territoriale e predisposto dal C.N.A.C.C.P. (tramite piattaforma Moodle), esplicativo del percorso formativo seguito nell’anno precedente, indicando gli eventi formativi seguiti e le attività formative svolte. Al termine di ogni triennio l’iscritto autocertifica l’attività di formazione effettivamente svolta. Il Consiglio dell’Ordine può eseguire controlli di conformità entro il termine di cinque anni dalla data di svolgimento delle attività di formazione."
A tal proposito sono state richieste delucidazioni al Consiglio nazionale.

- L'obbligo dell'aggiornamento e dello sviluppo professionale continuo è esteso a tutti i dipendenti come espressamente dichiarato nel documento emesso dal CNAPPC e trasmesso con circolare 692/14 in data 20/03/2014 "Raccolta di quesiti in materia di Formazione Professionale Continua" pubblicato sul sito dell'Ordine alla voce Aggiornamento e sviluppo professionale continuo - normativa regolamenti modulistica

> Circolare CNAPPC 2/2015
> Linee Guida 2015
> Allegato 1 | Definizioni
> Allegato 2 | Tabella riassuntiva cfp
> Allegato 3 | Elenco requisiti Enti Terzi
> Allegato 4 | Nota tecnica